Acquista Online

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Incontro con Elisabetta Moro e Marino Niola

22 settembre ore 20:30

ELISABETTA MORO
MARINO NIOLA

presentano il nuovo libro

Andare per

I LUOGHI

DELLA DIETA

MEDITERRANEA

Il Mulino editore

modera

Leda Cesari

giornalista

ingresso libero

 

IL LIBRO

Convivialità, stagionalità, sostenibilità. Sono i segreti della dieta mediterranea. Uno stile di vita che ha conquistato il mondo. Scoperta negli anni Cinquanta tra Napoli e il Cilento da due scienziati americani. Fondata sugli alimenti-simbolo della triade mediterranea – cereali, olio e vino – questa dieta che non è una dieta combina felicemente eredità del mondo classico e tradizioni locali. Scopriamola nei suoi luoghi sacri: dalla Campania, con Amalfi e le acciughe di Cetara, o con Pozzuoli, regno dei frutti di mare, alla Puglia, con le orecchiette di grano arso di Tricase e con la pasta di mandorle di Lecce, dalla Lucania, con il suo pane antico, alla Sicilia, con i tonni di Favignana, le panelle di Palermo e gli arancini di Catania – oltre che in quegli autentici empori di tipicità che sono Napoli, Genova, Venezia.

Elisabetta Moro è professore ordinario di Antropologia culturale all’Università di Napoli Suor Orsola Benincasa. Con il Mulino ha pubblicato «La dieta mediterranea. Mito e storia di uno stile di vita» (2014). È editorialista del «Mattino» e del settimanale svizzero «Il caffè».

Marino Niola è professore ordinario di Antropologia dei simboli all’Università di Napoli Suor Orsola Benincasa dove, con Elisabetta Moro, dirige il MedEatResearch-Centro di ricerche sociali sulla dieta mediterranea. È editorialista della «Repubblica». Con il Mulino ha pubblicato «I Santi patroni» (2007), «Si fa presto a dire cotto. Un antropologo in cucina» (2009), «Non tutto fa brodo» (2012) e «Homo dieteticus» (2015).

 

Dettagli

Data:
22 settembre
Ora:
20:30
Categoria Evento:
Evento Tag:

Organizzatore

Liberrima

Luogo

Liberrima
Corte dei Cicala, 1
Lecce, 73100 Italia
+ Google Map:
Telefono:
0832 242626
Sito web:
http://www.liberrima.it