La nuova collana di Tunué, al debutto nel 2019, è stata affidata a Simona Binni. L’intento è “essere un luogo di incontro nel quale le autrici e gli autori possano raccontare i temi cari alle donne, nel tentativo di creare uno spazio dove mettere in comune un sentire declinato al femminile” – I dettagli

L’articolo “Ariel”, la collana di graphic novel “dove mettere in comune un sentire declinato al femminile” (e superare gli stereotipi) proviene da Il Libraio.