Acquista Online

“Biologia della Gentilezza”: l’ottimismo ci fa vivere più sani e più a lungo?

Print Friendly, PDF & Email
image_pdfimage_print

Essere gentili ha un impatto diretto sui nostri geni? L’ottimismo ci fa vivere più sani e più a lungo? La felicità aiuta i processi antinfiammatori? A queste domande rispondono Immaculata De Vivo e Daniel Lumera nel libro Biologia della gentilezza. Le 6 scelte quotidiane per salute, benessere e longevità (Mondadori) e lo fanno mettendo a confronto scienza e coscienza in un approccio nuovo alla salute, alla longevità e alla qualità della vita.

La professoressa De Vivo, epidemiologa della Harvard Medical School, tra i massimi esperti mondiali di genetica del cancro, e Lumera, autore che si occupa di scienze del benessere, attraverso i loro studi sono riusciti a mettere in relazione il mondo interiore e la genetica del nostro corpo. Da questo incontro eccezionale nasce Biologia della gentilezza.

biologia della gentilezza de vivo lumera

Conoscenze, anni di ricerca scientifica e spirituale si uniscono per offrire una nuova via al benessere, per vivere a lungo e felici. Attraverso una spiegazione delle basi scientifiche, De Vivo e Lumera forniscono una serie di esercizi pratici individuando 5 valori fondamentali, tra cui la gentilezza, e 6 strumenti imprescindibili per avere un impatto positivo, grazie a specifici comportamenti, sul nostro corpo.

De Vivo e Lumera ci accompagnano in un viaggio per comprendere il potere della mente sui geni, i segreti della longevità, i processi antinfiammatori e antinvecchiamento ottenuti tramite la meditazione, la relazione tra alimentazione e cancro, l’impatto di natura e musica sulla salute e sull’umore, l’importanza di saper creare relazioni felici per la salute e la qualità della vita. Un ponte che unisce i saperi delle antiche tradizioni millenarie con le evidenze scientifiche moderne, mostrando una nuova frontiera per la salute e il benessere.

The post “Biologia della Gentilezza”: l’ottimismo ci fa vivere più sani e più a lungo? appeared first on Il Libraio.

Fonte: www.illibraio.it