Acquista Online

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Lectio del Prof. Giuseppe Ricuperati

3 febbraio 2017 ore 18:00

Print Friendly, PDF & Email
image_pdfimage_print

GIUSEPPE RICUPERATI

Professore emerito di Storia moderna presso l’Università di Torino e accademico dei Lincei

LECTIO SU

Dall’apologia di un mestiere difficile alle parole di Clio per raccontare il mondo.
Avventure e bilanci di uno storico ottuagenario

INTRODUCE

SALVATORE BARBAGALLO

Professore di Storia moderna presso l’Università del Salento

 

Apologia di un mestiere difficile. Problemi, insegnamenti e responsabilità della storia
Il tema dell’uso pubblico della storia, le trasformazioni del mestiere, le sfide che separano universalismo e globalizzazione, i modelli di insegnamento e la specificità didattica della disciplina, le ragioni etiche e civili che l’insegnamento critico della storia può trasmettere, la sua crisi e le sue possibilità di risanamento e rafforzamento conoscitivo, anche alla luce del suo rapporto con la memoria. Una riflessione a tutto campo che si interroga ad ampio raggio su terreni come gli universalismi possibili, le identità, le appartenenze. (Laterza, 2005)

Una storia moderna. Le parole di Clio per raccontare il mondo
Clio è «Colei che può rendere celebri». È, dunque, la musa della storia. Nell’antichità veniva invocata dai poeti che si accingevano a comporre testi che avrebbero contenuto fatti storici. Ai giorni nostri è possibile allargare l’interesse della musa Clio ai saggi, alle recensioni e ai componimenti che hanno come obiettivo di indagare con rigore, ma anche con obiettività, la Storia e le sue proiezioni. Il volume di Ricuperati ha due nuclei strettamente connessi: come nascono le parole e i concetti della storia, dalla crisi della coscienza europea a oggi, mentre il secondo individua le parole della politica, in termini soprattutto di storia della storiografia. (ESI, 2015)

Giuseppe Ricuperati, professore emerito di Storia moderna presso l’Università di Torino, è stato allievo di Franco Venturi. Attivo nella Società italiana per lo studio del XVIII secolo, fa parte dell’Accademia Nazionale dei Lincei, di quella delle Scienze di Torino, dell’Istituto lombardo. Nella direzione della «Rivista storica italiana» dal 1995, dal 2005 ne è Direttore responsabile. Ha dedicato molti studi all’Illuminismo, alle sue radici e più in generale alle categorie di periodizzazione. Dopo L’esperienza civile e religiosa di Pietro Giannone (1970) e l’edizione dei testi dello stesso autore pubblicato con Sergio Bertelli nel 1971, ha sollecitato successive edizioni di opere del carcere non solo del Giannone, ma anche di Radicati di Passerano, collaborando a diverse opere collettive e a progetti internazionali. Il suo libro più recente è Storia della scuola in Italia dall’Unità a oggi, del 2015 (Editrice La Scuola).

Evento a cura di Lina Ocarino

Dettagli

Data:
3 febbraio 2017
Ora:
18:00
Categoria Evento:

Organizzatore

Liberrima

Luogo

Liberrima
Corte dei Cicala, 1
Lecce, 73100 Italia
+ Google Maps
Telefono:
0832 242626
Sito web:
http://www.liberrima.it