Acquista Online

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

LECTIO MAGISTRALIS DI ROBERTO COTRONEO “SCRIVERE CON LA FOTOGRAFIA” SABATO 16 FEBBRAIO ORE 11,00

16 febbraio ore 11:0012:30

Print Friendly, PDF & Email
image_pdfimage_print

SABATO 16 FEBBRAIO ORE 11,00

da Liberrima All’Ombra del Barocco

LECTIO MAGISTRALIS DI

ROBERTO COTRONEO

SCRIVERE CON LA FOTOGRAFIA

“Lo scatto della sua Leica è talmente silenzioso che è impossibile percepirlo. È la discrezione di chi osserva il mondo e lo immortala. La tecnica della fotografia, la spontaneità del ricordo”.

 

CANDIDATO PREMIO STREGA PREMIO 2019

È stato presentato alla giuria del Premio Strega da Dacia Maraini per il suo ultimo libro  Niente di personale (pubblicata da La nave di Teseo), arrivato alla terza ristampa. Incroci d’alta letteratura, di quella che si può incontrare soltanto per le strade di Roma. «Romanzo intenso e risoluto che ci riguarda – lo ha definito la Maraini -, scritto in un italiano nitido ed elegante e con una struttura narrativa ostinatamente fuori dalle regole, che prova a dare risposte allo smarrimento che stiamo vivendo. Il romanzo racconta storie personali e di povertà che risalgono fino agli inizi del Novecento, accompagnato da una riflessione su quello che eravamo e poi non siamo più riusciti a essere. Lo ritengo ammirevole per per i suoi personaggi ben costruiti, per l’ambiente ben descritto, utile memoria per chi ha vissuto quel tempo, e per chi è nato dopo ma oggi ha bisogno di capire».

 

ROBERTO COTRONEO

Romanziere, critico, saggista e fotografo, è tra i protagonisti della vita culturale italiana di questi trent’anni. Per oltre un decennio a capo delle pagine culturali dell’Espresso. Oggi scrive per il Corriere della Sera. Ha pubblicato i romanzi: Presto con fuoco (1995), Otranto (1997), L’età perfetta (1999), Per un attimo immenso ho dimenticato il mio nome (2002), Questo amore (2006), Il vento dell’odio (2008), E nemmeno un rimpianto(2011), Betty (2013). E il nuovo: Niente di personale (2018). Tra i saggi: Se una mattina d’estate un bambino (1994), Eco: due o tre cose che so di lui (2002), Chiedimi chi erano i Beatles (2003), Il sogno di scrivere (2014), Lo sguardo rovesciato (2015), L’invenzione di Caravaggio (2018). E il libro fotografico: Genius Loci (2017):u un progetto esposto alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma nel 2017 e poi al Castello di Otranto. Vive a Roma.

NIENTE DI PERSONALE

Uno scrittore che ha lavorato a lungo nel mondo dei giornali e della cultura si accorge d’un tratto, come per una strana epifania, di essere stato negli ultimi trent’anni il testimone di un tempo ormai perduto. Perché è scomparso il mondo di Moravia e Calvino, di Fellini e Sciascia? E il grande giornalismo, e l’anima delle grandi case editrici? Decide quindi di ricostruire il motivo per cui tutto questo è accaduto. Attraverso una scrittura densa e il confronto con personaggi un tempo importanti e oggi quasi ai margini del mondo culturale prova a raccontare la fine di un’epoca. Tutto avviene in una Roma rarefatta e logora, che assiste indifferente al mutare delle cose.

Così un universo sfuggente eppure nitido torna a vivere negli occhi e nel ricordo del protagonista che non può sottrarsi alla bellezza che ha conosciuto, né fare a meno di pesarla al netto di quello che vede attorno a sé: un matrimonio in crisi, una metropoli che non lo incanta più, dei segreti di famiglia che tornano a farsi avanti e la minaccia di una follia incombente, dei fantasmi che la abitano.

Un romanzo che è un atto di accusa stringente e radicale, la fotografia di quello che siamo diventati. L’inno a un tempo perduto, a un tempo cristallizzato e rivendicato: la storia e lo sguardo di un uomo capace di passione, indignazione, ironia, che fa del narrare invettiva e resistenza, perché la memoria a volte è l’unica chiave per salvare il nostro futuro.

ACQUISTA IL LIBRO ONLINE

 

Dettagli

Data:
16 febbraio
Ora:
11:0012:30
Categorie Evento:
,
Tag Evento:

Organizzatore

Liberrima

Luogo

Liberrima
Corte dei Cicala, 1
Lecce, 73100 Italia
+ Google Maps
Telefono:
0832 242626
Sito web:
http://www.liberrima.it