Acquista Online

I migliori libri del 2020 per il New Yorker (compreso “Cecità”, classico in tempi di pandemia)

Print Friendly, PDF & Email

Come ogni dicembre, è tempo di liste dei migliori libri dell’anno: abbiamo già detto delle scelte del Guardian e di quelle del New York Times, e abbiamo parlato dei 10 migliori libri del 2020 secondo The Times Book Review. Ora è la volta della prestigiosa rivista New Yorker.

Tra le opere selezionate, tra narrativa, saggistica e poesia, troviamo Cleanness di Garth Greenwell, Stranger Faces di Namwali Serpell, Want di Lynn Steger Strong, On Anger di Agnes Callard e Mexican Gothic di Silvia Moreno-Garcia. Ma anche classici come Blindness di José Saramago (Cecità, del resto, è stato uno dei testi più citati nell’anno segnato dalla tragica pandemia).

Ci sono poi Children of Ash and Elm: A History of the Vikings di Neil Price, Rodham di Curtis Sittenfeld e The Art of Doing Science and Engineering: Learning to Learn di Richard Hamming.

Tra le pubblicazioni selezionate dal New Yorker c’è poi Balzac’s Lives di Peter Brooks, e trova spazio The Year of the French di Thomas Flanagan.

Non è finita: si va da So Long, See You Tomorrow di William Maxwell a Corregidora di Gayl Jones, per arrivare al saggio Something New Under the Sun: An Environmental History of the Twentieth-Century World di J. R. McNeill e chiudere con The Known World di Edward P. Jones.

The post I migliori libri del 2020 per il New Yorker (compreso “Cecità”, classico in tempi di pandemia) appeared first on ilLibraio.it.

Fonte: www.illibraio.it