Acquista Online

I protagonisti dell’edizione 2020 del festival Sentieri e Pensieri

Print Friendly, PDF & Email
image_pdfimage_print

A Santa Maria Maggiore da mercoledì 19 a martedì 25 agosto torna Sentieri e Pensieri, la rassegna letteraria diretta da Bruno Gambarotta e organizzata dal Comune di Santa Maria Maggiore.

Diverse le novità, anche ovviamente a causa della pandemia, per il festival (di cui ilLibraio.it è media partner) che dal 2013 porta nel piccolo borgo Bandiera Arancione del Touring nomi del panorama culturale e non solo. Tra le più importanti, il cambio di sede principale, che si sposterà nell’incantevole cornice del Parco di Villa Antonia, luogo ideale per poter garantire il giusto distanziamento fisico ed il rispetto delle principali norme di sicurezza e la prenotazione dei posti (fortemente consigliata).

Molti, anche in questa edizione, i protagonisti che andranno a comporre il ricchissimo calendario di Sentieri e Pensieri, evento nato otto anni fa sotto l’egida del Salone Internazionale del Libro di Torino ed oggi organizzato dal Comune di Santa Maria Maggiore con il sostegno e patrocinio di Regione Piemonte e Consiglio Regionale del Piemonte, con il prezioso contributo della Fondazione Comunitaria del VCO, la collaborazione, tra i molti, del Parco Nazionale della Val Grande e della Fondazione Circolo dei lettori e per il terzo anno consecutivo parte di Borgate dal vivo. Gli appuntamenti del Festival, a ingresso gratuito, si terranno dunque nel Parco di Villa Antonia, ad eccezione degli incontri-concerto del 19 agosto ore 18 e 24 agosto ore 21, che si terranno al Teatro Comunale (la sede ospiterà altri eventi solo in caso di maltempo).

“I sentieri sono dei perfetti incubatori dei pensieri. Lo sperimentiamo tutti e tanto più lo sanno scrittori, filosofi, pensatori, scienziati che non hanno difficoltà a riconoscere la funzione maieutica dell’andar per sentieri. Alcuni scrittori ne hanno fatto una sorta di religione laica. A nessuno verrebbe in mente di organizzare un festival ‘Autostrade & Pensieri’: in autostrada i pensieri volano bassi, l’attenzione è concentrata sulla presenza dei rilevatori di velocità e sull’onnipresente segnaletica e non puoi sostare quando ti pare ma solo negli autogrill. Né puoi cambiare idea e tornare sui tuoi passi. Anche un pensiero percorso mille volte è fonte di sorprese ad ogni svolta perché è una creatura vivente. Il nostro intento sta nel presentare autori e opere che non siano prevedibili e troppo veloci autostrade ma sentieri da esplorare senza fretta. Il commento più gratificante al termine di un evento da parte di uno spettatore è ‘credevo di conoscerlo e ho scoperto un aspetto della sua creatività che ignoravo e non avrei mai immaginato’. (Succede quando mi vedono danzare nel lago dei cigni nella parte del lago). Il nostro festival non prevede biglietti d’ingresso e rituali di partecipazione. Tranne, e solo per questa edizione, la prenotazione consigliata e il rispetto delle regole del distanziamento, per evitare contagi tendenzialmente pericolosi. Ecco: quel Contagio virale che, con la collaborazione di tutti, riusciremo a evitare, nelle nostre e vostre mani cambierà di segno e diventerà, ce lo auguriamo e ne siamo più che sicuri, Contagio di idee, suggerimenti, sollecitazioni, che svilupperemo, noi e voi, andando per i sentieri delle nostre valli, scoprendo ad ogni svolta una sorpresa”, spiega il direttore artistico Bruno Gambarotta.

Attraverso precise linee guida saranno garantite le principali misure di sicurezza e igiene previste dalle normative per il contrasto alla diffusione del Covid-19. Sanificazione dell’area spettacolo e della platea, sedute distanziate per il pubblico, accesso limitato ed eventualmente dopo aver misurato la temperatura corporea sono solo alcune delle azioni previste.

E non solo: Sentieri e Pensieri quest’anno sarà anche trasmesso integralmente in streaming su www.facebook.com/santamariamaggioreturismo, tanto per consentire a chi è lontano di seguire il festival, quanto per raggiungere l’eventuale porzione di pubblico che a causa delle restrizioni sul numero di posti disponibili non potrà prendere parte dal vivo agli incontri. Infine, all’interno delle schede dei singoli appuntamenti, raggiungibili dal sito www.santamariamaggiore.info/sentieri, sarà presente un modulo da compilare per prenotare il proprio posto (valido sia per teatro – in caso di maltempo – sia per la platea nel parco di Villa Antonia). La prenotazione non è obbligatoria, ma fortemente consigliata, e garantirà una prelazione sulla garanzia del posto a sedere (unica regola: per essere certo di avere il proprio posto, il singolo spettatore dovrà presentarsi almeno 15 minuti prima dell’orario di inizio).

“Sono particolarmente felice di poter salutare l’ottava edizione del nostro festival letterario: questo appuntamento – conferma il sindaco di Santa Maria Maggiore, Claudio Cottini – è certamente un fiore all’occhiello della nostra proposta culturale e riuscire a garantire la sua organizzazione anche in un’estate così difficile e complicata è davvero motivo d’orgoglio. Anche quest’anno siamo riusciti a portare sul nostro palco eccellenti protagonisti”.

Per tutta la durata dell’evento un bookshop temporaneo sarà allestito in Piazza Risorgimento e nei pressi del palco in occasione dei vari appuntamenti, con la gestione dell’Associazione Libriamoci che accoglie gli editori e i librai del Verbano-Cusio-Ossola.

E veniamo al programma.

Mercoledì 19 agosto una giornata d’anteprima prevede tre appuntamenti. Alle ore 11 nel Parco di Villa Antonia, l’hobbista della carta Raimondo Caliari torna a Sentieri e Pensieri con un incontro dal titolo “Tesori nascosti”, un viaggio alla scoperta del ricco patrimonio librario sparso un po’ ovunque sul territorio italiano, presso piccole biblioteche civiche, conventi, monasteri, abbazie, seminari…

Alle ore 18 il Teatro Comunale ospiterà un recital della pianista Natalia Ratti dal titolo Walter Bonatti: parole in concerto. “Pianista di professione e montanara per passione”, Natalia Ratti propone un reading musicale, una lettura-concerto che racconta le tappe più importanti di Bonatti alpinista: dagli inizi in val Seriana e Grignetta, alla conquista del K2, alla tragedia del Pilone Centrale, al Cervino come ultima tappa del suo alpinismo estremo. Ma anche le sue riflessioni sulla montagna, sull’avventura e sulla solitudine. I suoi racconti e le sue emozionanti parole, piene di poesia alpinistica, sono enfatizzate e amplificate nella loro carica emotiva dalla musica al pianoforte dei brani di Chopin, Rachmaninov e altri autori classici appositamente rivisti, destrutturati e ricostruiti intorno al racconto bonattiano.

Alle ore 21 la giornata di anteprima si chiude con un incontro a cura del Parco Nazionale della Val Grande dal titolo Storie fantastiche di biodiversità. Protagonista sarà Emanuele Biggi, fotografo, naturalista e conduttore della nota trasmissione di Rai Tre, GEO. Durante la serata verrà presentato in anteprima il volume Atlante degli uccelli nidificanti nel Parco Nazionale della Val Grande a cura di Fabio Casale e Cristina Movalli, frutto di anni di rilievi, ricerche e studi che hanno permesso di costruire un quadro completo ed aggiornato del ricco patrimonio ornitologico della Val Grande. Emanuele Biggi guiderà il pubblico in un viaggio nella natura, nella biodiversità dei parchi, con suggestioni e immagini spettacolari, per conoscere e apprezzare la meraviglia naturale dell’Italia, aiutando il pubblico a guardare con occhi diversi, più consapevoli, il patrimonio ambientale che ci ospita.

L’inaugurazione del festival si terrà giovedì 20 agosto. Alle ore 18 salirà sul palco di Sentieri e Pensieri Guido Catalano con Adesso basta poesie d’amore, e diamoci dentro per un appuntamento co-prodotto con il festival Borgate dal vivo e con il sostegno di Novacoop. Il poeta e performer torinese porta a Santa Maria Maggiore un nuovo reading in solitaria che, a discapito del titolo, affronta il Tema dei Temi in questi tempi bislacchi. Un suggestivo viaggio poetico per cercare di tornare alla normalità: dai grandi cavalli di battaglia ai versi inediti prodotti sotto gli effetti psicotropi del lockdown.

Alle ore 21 il palco di Santa Maria Maggiore ospita il CT della Nazionale maschile élite di ciclismo su strada, Davide Cassani, e il giornalista e scrittore Giacomo Pellizzari. Il loro lavoro a quattro mani ha dato vita a Il ciclista curioso, edito da Rizzoli.

Venerdì 21 agosto alle ore 18 torna protagonista la montagna con I paesaggi delle Alpi, libro scritto da Annibale Salsa, che lo presenterà in dialogo con Alessandro de Bertolini, ricercatore del Museo Storico del Trentino. Salsa, già presidente generale del Club Alpino Italiano, accompagnerà il pubblico di Sentieri e Pensieri in un Viaggio nelle terre alte tra filosofia, natura e storia, come recita il sottotitolo del volume edito da Donzelli.

Alle ore 21 è atteso a Santa Maria Maggiore il Procuratore di Catanzaro, Nicola Gratteri. Tra i magistrati più esposti nella lotta alla ‘ndrangheta – ha indagato sulla strage di Duisburg e sulle rotte internazionali del narcotraffico – Gratteri ha scritto con Antonio Nicaso La rete degli invisibili (Mondadori) e lo presenterà a Sentieri e Pensieri in dialogo con il Referente di Libera del Verbano-Cusio-Ossola, Lorenzo Bologna.

Sabato 22 agosto alle ore 10.30 il primo appuntamento KIDS del festival, con il ritorno dell’autore per bimbi e ragazzi, Roberto Morgese. Dal palco di Villa Antonia presenterà il suo ultimo libro, edito da Giunti, Il Borrolone.

Alle ore 18 Marianna Aprile, giornalista di Oggi, presenterà Il grande inganno edito da Piemme. Il libro investiga le relazioni tra le first lady italiane, invisibili o esposte ma silenti, e le donne che della politica scelgono di fare la propria missione.

Domenica 23 agosto alle ore 16 un appuntamento speciale KIDS in streaming con il Parco della Fantasia Gianni Rodari, che anticipa l’evento serale con Ascanio Celestini. In occasione del centenario della nascita di Rodari, Sentieri e Pensieri ospita il laboratorio “GiocaRodari”. Date le restrizioni per le attività laboratoriali “dal vivo”, il Festival ha deciso di ospitare questo laboratorio sulla pagina Facebook  dalle ore 16.

Alle ore 18 Santa Maria Maggiore vuole ricordare la figura di Elda Cerchiari Necchi, storica dell’arte profondamente legata al capoluogo della Valle Vigezzo, scomparsa il 25 giugno del 2019. È in programma dunque un incontro a più voci con la presentazione del volume “Elda Mia. Ritratto corale di Elda Cerchiari Necchi”. Saliranno sul palco  il figlio di Elda Cerchiari Necchi, Luca Cerchiari, le storiche dell’arte Maria Antonietta “Anty” Pansera e Maria Teresa Chirico, insieme all’editore Emanuele Tosi (Nomos Edizioni).

Alle ore 21 spazio alla fantasia con il reading di Ascanio Celestini. L’attore, regista e scrittore – uno dei rappresentanti più noti del teatro di narrazione in Italia – leggerà alcuni brani tratti da La freccia azzurra di Gianni Rodari, in un evento KIDS realizzato in collaborazione con Emons Audiolibri.

Lunedì 24 agosto alle ore 18 Sentieri e Pensieri ospita il professore di filosofia più amato d’Italia. Matteo Saudino presenterà – in un dialogo con la giornalista Danila Tassinari – il suo ultimo libro La filosofia non è una barba edito da Vallardi.  Saudino – in arte BarbaSophia – ha messo in questo libro la sua straordinaria capacità di far appassionare alla filosofia, per riscoprire la vita e il pensiero di quindici tra i più illustri filosofi di tutti i tempi partendo dal modo in cui sono morti.

Alle ore 21 il festival si trasferisce al Teatro Comunale per ospitare una serata speciale: Alberto Sinigaglia, giornalista de La Stampa, tra i fondatori del settimanale Tuttolibri, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Piemonte, presenterà in un dialogo con il direttore Artistico del festival,  Gambarotta, il suo ultimo libro fffortissimo (in finale al premio Estense, che sarà assegnato il 26 settembre), dedicato alle vite dei più grandi compositori, direttori d’orchestra, solisti, registi, scenografi e artisti della musica popolare italiana.d

La giornata finale, martedì 25 agosto, si apre alle ore 16.30 con un ritorno per l’ultimo appuntamento della serie KIDS per i più piccoli: il giornalista sportivo di SKY Sport, Marco Cattaneo, presenterà insieme a Renato Balducci il suo nuovo libro Sfidare il cielo – Le 24 partite che hanno fatto la storia (Rizzoli).

Alle ore 18 lo scrittore Benito Mazzi, con all’attivo più di 80 pubblicazioni, molte delle quali dedicate alla sua terra natia, la Valle Vigezzo, sale sul palco per presentare – in compagnia di Bruno Gambarotta – il suo libro Le donne il vino il colore il canto edito da Casagrande.

Alle ore 21 l’appuntamento finale di Sentieri e Pensieri porterà il pubblico ad affrontare temi di stretta attualità. La giornalista e divulgatrice scientifica Eliana Liotta (autrice insieme al professor Massimo Clementi, direttore del laboratorio di Microbiologia e Virologia dell’Ospedale San Raffaele di Milano) presenterà La rivolta della natura (La Nave di Teseo).

The post I protagonisti dell’edizione 2020 del festival Sentieri e Pensieri appeared first on Il Libraio.

Fonte: www.illibraio.it