Molti anni fa Luigi Malerba accarezzò l’idea, mai realizzata, di un atlante storico della cultura contadina, scritto a molte mani dal maggior numero possibile di autori. Per Mario Baudino due libri come “Bestia da latte” di Gian Mario Villalta e “Gli zoccoli nell’erba pesante” di Giovanni Tesio sarebbero stati perfetti all’impresa…

L’articolo La letteratura che torna in campagna, senza rimpiangere quello che non c’è più proviene da Il Libraio.