Acquista Online

La nostalgia della casa della mia infanzia nei giorni strani del virus

Print Friendly, PDF & Email
image_pdfimage_print

“La nostalgia, il più dolce e il più insinuante di tutti i sentimenti che possiamo provare, il più vago e il più difficile da definire, perché fra tutti i sentimenti è quello in cui l’oggetto pesa meno rispetto alla traiettoria di desiderio, di tensione, che descrive – e probabilmente è per questo che non trova pace né soddisfazione, e non può averla mai – distilla, proprio per via dello struggimento che induce, il senso che tutto ciò verso cui tende sia speciale, unico, irripetibile al di fuori dell’illusione ritmata dalla memoria… Eppure sento che nella mia specialissima nostalgia non c’è proprio niente di speciale: è solo un frammento, un riverbero della nostalgia che hanno tutti…”. La riflessione della scrittrice Ilaria Gaspari nei giorni della quarantena forzata

L’articolo La nostalgia della casa della mia infanzia nei giorni strani del virus proviene da Il Libraio.

Fonte: www.illibraio.it