Acquista Online

“L’ingrata” di Dina Nayeri: cosa significa davvero essere profughi?

Print Friendly, PDF & Email
image_pdfimage_print

“L’ingrata” di Dina Nayeri non è una semplice autobiografia che vuole riportare a galla i ricordi di un passato da profuga, ma è un percorso esplorativo su cosa significhi adattarsi a un luogo sconosciuto con la paura di non essere mai abbastanza riconoscenti, mai sufficientemente rispettosi del sogno occidentale a cui tutti i profughi, anche inconsapevolmente, sono chiamati a uniformarsi – L’approfondimento

L’articolo “L’ingrata” di Dina Nayeri: cosa significa davvero essere profughi? proviene da Il Libraio.

Fonte: www.illibraio.it