Acquista Online

Maurizio De Giovanni e il mondo dei Bastardi di Pizzofalcone

Print Friendly, PDF & Email

Diventato famoso grazie alla serie del commissario Ricciardi (di cui fanno parte Il senso del dolore, Il giorno dei morti, Vipera, Anime di vetro e Il pianto dell’alba, solo per citarne alcuni) Maurizio De Giovanni, napoletano, classe ’58, è uno dei più amati e prolifici autori italiani di gialli.

Il suo successo è stato coronato dai romanzi del ciclo I bastardi di Pizzofalcone (tutti pubblicati da Einaudi Stile Libero), che seguono le vicende di una squadra investigativa partenopea. Resa popolare anche dopo l’adattamento televisivo in onda su Rai 1 con Alessandro Gassmann e Carolina Crescentini (a cui è seguito l’adattamento in graphic novel pubblicato da Bonelli), I bastardi di Pizzofalcone è una storia i cui punti di forza sono la rappresentazione della città di Napoli e la caratterizzazione dei personaggi.

Si tratta infatti di un’opera corale, composta dalle voci di tanti protagonisti. Il primo è l’ispettore Giuseppe Lojacono, siciliano con un passato difficile alle spalle, che si ritrova nel piccolo commissariato di Pizzofalcone per risolvere l’omicidio della moglie di un famoso notaio, Cecilia Festa. Accanto a lui c’è il commissario Luigi Palma, un uomo solare e dai modi gentili, oltre che una squadra fatta di uomini e donne disposti a tutto pur di portare a termine le indagini e ripristinare l’ordine e la giustizia.

Come dicevamo, l’altra protagonista, non meno importante degli altri, è Napoli. Una città complessa, sfaccettata e ricca di contraddizioni: nelle opere di De Giovanni il lettore passa dalla descrizione di scenari di profonda povertà, ad ambienti aristocratici e sfarzosi. E forse, proprio per queste sue polarità, Napoli è un luogo molto amato dagli autori, che la scelgono come sfondo di tantissime narrazioni, non solo letterarie (basti pensare a L’Amica Geniale e a Gomorra, ma anche tutto il caso del cantante Liberato ruota attorno alla rinascita dell’immaginario partenopeo).

Del resto Napoli è la città d’elezione di De Giovanni, che ambienta qui anche la serie di romanzi che vede come personaggio principale l’intraprendente Sara (Sara al tramontoLe parole di Sara e Una lettera per Sara, tutti e tre pubblicati nella collana Nero Rizzoli), una donna forte che, dopo aver trascorso molti anni fuori servizio, torna a dedicarsi a quello per cui è più portata: risolvere i misteri.

Quel che è certo è che nei suoi libri lo scrittore, che è anche autore di teatro, è in grado di descrivere la città in modo così minuzioso e personale da renderla reale. Si ha quasi la sensazione di sentire il rumore del mare, quello del vento che agita i panni stesi fuori alle finestre, le voci delle persone che camminano tra i vicoli stretti dei quartieri, il loro accento unico e riconoscibile.

Il tutto all’interno di una sapiente costruzione della trama, estremamente chiara e lineare e, al tempo stesso, ricca di suspense e colpi di scena, dove ogni pagina svela un tassello che conduce il lettore, insieme ai suoi amati personaggi, alla risoluzione delle indagini.

Il metodo del coccodrillo (2012)

maurizio de giovanni il metodo del coccodrillo

Dicono che il coccodrillo pianga, dopo aver ucciso le proprie prede. Così hanno rinominato un serial killer freddo e metodico, che sta seminando il panico a Napoli. Di lui si sta occupando un ispettore siciliano trasferito da Agrigento per punizione. Un pentito lo ha accusato di collaborare con la mafia e lui ha perso ogni cosa: il lavoro, la moglie, la figlia. Il suo nome è Giuseppe Lojacono e sorprenderà tutti, tranne il giovane magistrato Laura Piras, con la quale avrà modo di collaborare di nuovo: a Pizzofalcone.

I bastardi di Pizzofalcone (2016)

maurizio de giovanni i bastardi di pizzofalcone

Eccolo ancora, Giuseppe Lojacono, alle prese con un delicato caso di omicidio nell’alta società. Siamo nel commissariato di Pizzofalcone e una squadra di nuovi investigatori, di cui i lettori impareranno a conoscere e ad amare i profili, è pronta a mettersi a lavoro, cercando di capire come mai una giovane, bellissima ragazza non esca mai di casa.

Buio per i bastardi di Pizzofalcone (2017)


maurizio de giovanni buio

È un maggio caldo e afoso. La nostra squadra di investigatori, comandata da Gigi Palma, si trova a fronteggiare un crimine terribile: un bambino di dieci anni, nipote di un ricco imprenditore, è stato rapito. Per i Bastardi è difficile fare chiarezza e rimanere calmi in un momento così difficile, dove anche un banale furto in un appartamento può nascondere le peggiori sorprese.

Gelo per i bastardi di Pizzofalcone (2014)

maurizio de giovanni gelo

Un nuovo agghiacciante caso per Lojacono e Di Nardo: in un misero appartamento vengono trovati i cadaveri di un giovane ricercatore e di sua sorella. Perché li hanno uccisi? Ancora una volta, insieme, i Bastardi dovranno dimostrare di essere più forti dei loro nemici, più forti anche del vento di tramontana che schiaffeggia le strade insinuando il gelo ovunque, perfino nei cuori.

Cuccioli per i bastardi di Pizzofalcone (2015)

maurizio de giovanni cuccioli

Cullata dall’aria frizzante di un giovane aprile, Napoli sembra accanirsi contro l’innocenza, i più piccoli, gli indifesi. Il compito di combattere un male più disumano del solito tocca ai Bastardi di Pizzofalcone. Perché in una società che si sgretola, il loro dovere non è solo sconfiggere il crimine, ma anche l’indifferenza verso chi è più debole.

Pane per i bastardi di Pizzofalcone (2016)

maurizio de giovanni pane

All’odore acre e insopportabile dei delitti, si mescola quello buono e rassicurante del pane. I Bastardi devono ancora dimostrare di essere dei bravi poliziotti, confrontandosi con loro stessi e con i superdetective della Dda. Mentre i sentimenti e le passioni di ogni personaggio si intrecciano con l’azione e determinano svolte sorprendenti, la città intera sembra trattenere il fiato. Per poi prendere voce.

Vita quotidiana dei bastardi di Pizzofalcone (2017)

maurizio de giovanni vita quotidiana

A seguito del grande successo della serie tv tratta dai romanzi, Maurizio de Giovanni dà voce ai personaggi che compongono la squadra investigativa più famosa d’Italia. Ognuno di loro si racconta, talvolta quasi si confessa. E parla dei colleghi e dello strano commissariato dove, contro ogni previsione, ha trovato riscatto.

Souvenir per i bastardi di Pizzofalcone (2017)

maurizio de giovanni souvenir

Un uomo viene trovato in un cantiere della metropolitana privo di documenti e di cellulare; qualcuno lo ha aggredito e percosso con violenza. Entra in coma, nessuno riesce a parlargli. È un americano in villeggiatura a Sorrento con la sorella e la madre, un’ex diva di Hollywood ora affetta da Alzheimer. E se la ragione di quell’aggressione fosse da rintracciare nel passato? Incrociando il presente con un tempo lontano che hanno conosciuto solo al cinema, i poliziotti di Pizzofalcone, porteranno alla luce un segreto custodito con cura per cinquant’anni, una storia d’amore e di sacrificio indimenticabile come un vecchio film.

Vuoto per i bastardi di Pizzofalcone (2018)

maurizio de giovanni vuoto

I Bastardi di Pizzofalcone sono ormai una delle migliori squadre investigative della città. A loro è affidato il compito di ritrovare un’insegnante di liceo, scomparsa nel nulla. Nella completa assenza di indizi, Lojacono e i suoi colleghi sono costretti a indagare negli angoli oscuri di esistenze che sembrano del tutto normali, ma che invece nascondono le tracce di un odio mortale.

Nozze per i bastardi di Pizzofalcone (2019)

maurizio de giovanni nozze

Una ragazza, nuda, in una grotta che affaccia su una spiaggia appartata della città; l’hanno uccisa con una coltellata al cuore. Qualcuno le ha tolto il futuro, e lo ha fatto un attimo prima di un giorno speciale. Quello che doveva essere il più bello della sua vita. I Bastardi sanno che lei merita giustizia.

Fiori per i bastardi di Pizzofalcone (2020)

Fiori per i bastardi di Pizzofalcone De Giovanni

E chiudiamo con l’ultima novità, in libreria a dicembre 2020: Fiori per i bastardi di Pizzofalcone…
Savio Niola, proprietario di uno storico chiosco di fiori, è stato ammazzato. Un delitto che sconvolge Pizzofalcone, perché l’anziano era amato da tutti nel quartiere. Lo consideravano una specie di “nonno civico”, che non avendo una famiglia propria si prodigava per quelle degli altri. Aiutava i giovani spingendoli a studiare, cercando di tenerli lontani da strade senza ritorno; chiunque si rivolgesse a lui poteva contare su una parola gentile, su un po’ di attenzione, se necessario su un sostegno materiale. Eppure è stato letteralmente massacrato. Chi può avere tanto odio, tanta rabbia in corpo da compiere un gesto simile? Poco tempo prima l’uomo si era esposto contro il racket che taglieggia i commercianti della zona, ma la pista della criminalità organizzata non convince i Bastardi, ancora una volta alle prese con un caso difficile da cui, forse, dipendono le sorti del commissariato. Un commissariato che, per loro, è ormai molto più di un luogo di lavoro. Come per Savio era il suo chiosco…

 

 

The post Maurizio De Giovanni e il mondo dei Bastardi di Pizzofalcone appeared first on ilLibraio.it.

Fonte: www.illibraio.it