Acquista Online

Segnali di speranza dalle librerie: nuove aperture da Nord a Sud

Print Friendly, PDF & Email

Non sono certo mesi facili per le librerie, alle prese prima con il lockdown e poi con le sue conseguenze. In attesa di poter riprendere con le presentazioni, al momento possibili quasi esclusivamente in versione digitale per evitare assembramenti e rispettare le direttive, ci sono dei segnali di speranza.

Da un lato la catena Il Libraccio, che ha appena inaugurato il suo 50esimo negozio, a Busnago, in Brianza (assumendo la 473esima libraia). E sempre in Lombardia, la regione più colpita dal virus, il Gruppo Ubik (quasi cento librerie in Italia) che, come abbiamo raccontato, ha aperto una nuova libreria, a Legnano. A gestirla, Luca Previato, 54enne laureato in economia con un passato da dirigente d’azienda, che non si è fatto scoraggiare dalla situazione e dalle prospettive per il settore.

C’è poi Mondadori Store, il più esteso network di librerie in Italia, che rafforza la propria rete di punti vendita in franchising, con un piano di nuove aperture che toccherà principalmente le regioni italiane del centro-sud. Dieci negozi apriranno le porte questa estate, in Campania, Puglia, Lazio, Sicilia e Marche.

“In questi mesi i nostri librai hanno lavorato con passione per continuare a garantire alle famiglie italiane la possibilità di accedere alla nostra offerta editoriale, confermando ancora una volta il ruolo di presidio socio-culturale delle librerie. Oggi il nostro impegno a favore della diffusione del libro e della lettura diventa ancora più concreto grazie a nuovi imprenditori che hanno scelto di essere parte del network Mondadori Store in un momento particolarmente importante per tutto il sistema economico e sociale italiano”, ha dichiarato Carmine Perna, amministratore delegato di Mondadori Retail.

Tra le novità del network Mondadori Store, nei prossimi giorni apre a Napoli, in una nuova location, il Mondadori Bookstore del Vomero, su 3 piani. Sempre in Campania sono coinvolte anche Cava De’ Tirreni (Salerno), Santa Maria Capua Vetere (Caserta) e Angri (Salerno). Altri tre punti vendita apriranno a luglio in Puglia, a Gravina di Puglia (Bari), Alberobello (Bari) e Francavilla Fontana (Brindisi).

E veniamo alle Librerie.coop (catena di librerie nata nel 2006 su iniziativa di alcune delle grandi cooperative del sistema Coop, oggi di proprietà di Coop Alleanza 3.0): il 4 luglio arriva a Piombino un nuovo spazio dedicato ai libri in pieno centro storico. La nuova libreria si sviluppa su circa 150 metri quadrati e gode di quattro vetrine affacciate su una delle vie pedonali più frequentate; proporrà oltre 10mila titoli e circa 15mila volumi che spaziano dalla narrativa all’editoria locale, dalle guide al tempo libero. A consigliare e guidare gli amanti dei libri saranno tre libraie qualificate e la responsabile, Elena Danti, in arrivo dalla attuale libreria di via Gori, a poche centinaia di metri. Qui, con la ristrutturazione del negozio Coop, rimarrà comunque anche un angolo dedicato ai libri.

Abbiamo voluto cogliere l’opportunità di spostarci in un nuovo spazio nel cuore della città per fornire un servizio ancora migliore e intercettare nuovi lettori. Gestiremo la nuova libreria in continuità, con grande attenzione alla ricchezza e alla qualità dell’assortimento, e continuando a proporre, appena sarà di nuovo possibile, appuntamenti ed eventi culturali. Ma anche sviluppando attività innovative come la possibilità di prenotare i libri online e ritirarli di persona e la consegna di libri a domicilio”, sottolinea la presidente Nicoletta Bencivenni.

The post Segnali di speranza dalle librerie: nuove aperture da Nord a Sud appeared first on Il Libraio.

Fonte: www.illibraio.it